GREGORIO BOTTA
9 marzo - 10 aprile 2007

Venerdì 9 marzo 2007 alle ore 19.00, presso lo Studio Trisorio di Napoli, in via Riviera di Chiaia 215, sarà inaugurata una personale di Gregorio Botta.

Elemento primario dei lavori di Botta, luogo simbolico delle sue opere prima ancora che fisico, è la cera. Gregorio Botta ha scelto questa materia fin quasi ad immedesimarsi con essa, fino a sentirla parte di se, come ha più volte ribadito: la cera è il mio corpo, la mia pelle, la mia mente. Le proprietà di duttilità e trasparenza, la capacità di accogliere ogni segno e di conservarne le tracce rendono la cera il luogo privilegiato di ogni sua opera.  Su questa superficie sensibile l’artista allestisce spazi profondi, tridimensionali, geometrici, nei quali inserisce vetro, ferro, pigmenti di colore, nero di carbone, acqua , fuoco. Nelle sue composizioni nulla è lasciato al caso, tutti gli elementi sono sottoposti ad un ordine rigoroso, seguono un principio combinatorio armonico, evocano uno spazio classico che sfida il tempo e richiede sguardi prolungati.

Note biografiche
Gregorio Botta è nato a Napoli il 18 aprile 1953 e lavora a Roma. Ha esposto in importanti spazi pubblici e privati in Italia e all’estero. Una sua opera è stata acquisita nella collezione della Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. Nel 2005 ha realizzato un’installazione permanente alla Stazione della Metropolitana di Piazza Vanvitelli a Napoli e nello stesso anno un’altra installazione permanente alla certosa di Padula (Sa) nell’ambito della mostra “Le opere e i giorni”. Nel 2006 una sua mostra personale è stata presentata al Palazzo Pubblico, Magazzini del Sale a Siena ed al Loggiato San Bartolomeo a Palermo.
Collabora con lo Studio Trisorio dal 1999.