FABRIZIO CORNELI
4 giugno -  31 luglio 2004

Venerdì 4 giugno 2004 alle ore 19.00, si inaugura, presso lo Studio Trisorio di Roma, in Vicolo delle vacche 12, una personale di Fabrizio Corneli.

Saranno presentati gli ultimi lavori realizzati dall'artista.

Indagando la luce come fenomeno fisico e ottico percettivo Corneli ne sperimenta le molteplici possibilità espressive. Catturandola per mezzo di sfere ottiche, lastre di rame ed ottone, bolle di vetro piene d¹acqua, piccole uova d'oca sapientemente intagliate, la sottopone ad effetti di rifrazione, scomposizione e riflessione.
La luce, sostanza immateriale delle sue opere, in costante gioco dialettico con l¹ombra, crea e dissolve, per anamorfosi, presenze inafferrabili ed evanescenti.

Attraverso le opere presenti in mostra , Doppio, Amanti, Adamantino, che appaiono allo spettatore solo quando la parete bianca viene illuminata, si esprime in modo compiuto la raffinata tecnica artistica di Corneli.

Biografia
Fabrizio Corneli è nato a Firenze nel 1958 dove vive e lavora.
Ha al suo attivo numerose mostre personali in tutto il mondo. In Giappone ha esposto al Tokyo Metropolitan Museum of Photography ed ha realizzato una grande installazione pubblica a Kobe; il Kunstverein
Graftschaft Bentheim di Neunhaus in Germania gli ha dedicato nel 1993 una mostra antologica.
In Italia ha esposto presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma, ha realizzato la scultura "Grande estruso" per il parco della collezione Gori presso Villa Celle (PT) ed un suo lavoro è stato acquisito dalla Galleria d'Arte Moderna di Bologna. Nel 2000 ha realizzato nella zona archeologica del Circo Massimo a Roma la prima installazione luminosa ambientale "Twinlights" e nello stesso anno ha realizzato l'installazione permanente "SAinT" nell'abside della chiesa romanica di Sant'Andrea in Tontoli a Prato. La sua collaborazione con lo Studio Trisorio è iniziata nel 2002 con una mostra personale nella galleria di Napoli.