WORK STATEMENT

John Wood e Paul Harrison collaborano dal 1993 producendo opere video a schermo singolo e basate su installazione.

Il lavoro indaga il rapporto tra la figura umana e l'architettura, sviluppato attraverso video di breve durata (20 secondi - 3 minuti), con particolare enfasi su delle azioni che verranno formulate e risolte entro un periodo determinato.

Ogni opera contiene un 'logica' interna, l'azione correlata alla durata. All'interno di questo 'mondo logico' (spazio architettonico, lo spazio della galleria, l'ufficio commerciale, il laboratorio) l'azione accade per nessuna ragione logica, esiste una tensione tra l'ambiente e il suo abitante, il gioco è incoraggiato e le influenze sono volutamente mescolate - storia dell'arte, slapstick, istruzione università aperta, disegno, scienza ...

Spesso girato contro uno sfondo bianco, il lavoro ricorda da vicino i disegni (o gli schemi) da cui si sviluppa.


WORK STATEMENT

John Wood and Paul Harrison have been working collaboratively since 1993 producing single screen and installation based video works.

The work investigates the relationship between the human figure and architecture, developed through short form video (20 seconds - 3 minutes) with particular emphasis on actions being formulated and resolved within a given duration.

Each work holds to an internal 'logic', action related to duration. Within this 'logical world' (architectural space, the gallery space, the business office, the laboratory) action is allowed to happen for no logical reason, a tension exists between the environment and its inhabitant, play is encouraged and influences are intentionally mixed - art history, slapstick, open university instruction, drawing, science…

Often shot against a clear white background the work closely resembles the drawings (or diagrams) from which they are developed.

 

cv 01.2013