lucia romualdi & francesco de gregori

soundings

per voce e cinematica


Giovedì 29 maggio, alle ore 19.00, allo Studio Trisorio sarà inaugurata la mostra soundings di Lucia
Romualdi & Francesco De Gregori.
I due artisti presentano un'installazione inedita per voce e cinematica nata dalla loro collaborazione iniziata
nel 2013.
Soundings è un lavoro sul concetto di lontananza che indica percorsi visivi e sonori. Il termine ha un doppio
significato: al plurale "fondali" e "misurazioni del mare", al singolare "cassa armonica" e "sonorità".
L’installazione è organizzata attorno a Cardiologia, la canzone che Francesco De Gregori - artista tra i più
importanti della scena musicale italiana - rivisita e ritrascrive reinterpretandola in dialogo stretto con le
partiture di luce di Lucia Romualdi ispirate ai ritmi del mare.
Lo spazio diviene scatola sonora in continuo dialogo con il suono del pianoforte, con i tempi delle
meccaniche, con le scansioni delle partiture, con le armonie della canzone, con le maree del mondo.
La doppia struttura di soundings rispecchia concettualmente il dialogo fra i due artisti ed è organizzata con
meccaniche, proiezioni, filmati e tracce sonore, che mettono in azione fondali scenici in continuo movimento.
Gli artisti saranno presenti all'inaugurazione.
Venerdì 30 maggio alle ore 11.00, a Villa Pignatelli a Napoli, si terrà una conversazione tra Lucia Romualdi e
Francesco De Gregori moderata dal compositore ed etnomusicologo Pasquale Scialò.
La mostra sarà visitabile fino al 30 luglio 2014.

Francesco De Gregori
Nelle sue canzoni si incontrano sonorità vicine alla musica popolare, mentre nei testi, non sempre di
immediata lettura, convivono passaggi di ispirazione intima, poetico-letteraria ed etico-politica.
Si definisce un cantante, o al massimo un artista.

Lucia Romualdi
Le sue installazioni, partiture di luce (cifre diagrammi numerici, tabulati di marea e di stelle) che si
accendono e si spengono ritmicamente, occupano interamente lo spazio con una forza innovativa e sonora di
grande suggestione. Un lirismo matematico che si avvale anche di procedimenti tipici del montaggio
cinematografico, sempre in dialogo stretto con la musica.
Nel lavoro di Lucia Romualdi la musica è parte integrante dell’opera.

torna alle immagini


Thursday, 29 May, at 7:00 p.m. at the Studio Trisorio in via Riviera di Chiaia 215 - Naples, the Soundings
exhibit by Lucia Romualdi & Francesco De Gregori will be inaugurated.
The two artists, who began cooperating with each other in 2013, will be presenting a never before viewed
installation for voice and cinematics.
Soundings revolves around the concept of distance based on visual and sound elements. The term has a
double meaning: in the plural, it indicates “depth” or “sea depth”, while in the singular, it is intended as
“sound box” or “sonority”.
The installation is centred around the song entitled Cardiologia, by Francesco De Gregori – one of the
leading artists on the Italian musical scene, which has been revisited and re-written in keeping with Lucia
Romualdi’s score based upon tide charts.
In this installation, space becomes a sound box which harmoniously resonates the sounds of the piano, the
rhythmic mechanics of the projectors, the scans of the scores, the chords of the song and the tides of the
world.
Conceptually, the dual structure of Soundings reflects a dialogue between the artists and has been realized
with mechanics, projections, films and audio tracks coordinated by a control unit which triggers the
movement of scenic sea beds in continuous motion.
The artists will be present at the inauguration.
A discussion between Lucia Romualdi and Francesco De Gregori, to be moderated by the
ethnomusicologist Pasquale Scialò will be held at 11:00 a.m. on Friday, 30 May at Villa Pignatelli in Naples.
The installation will remain on exhibit until 30 July, 2014.

Francesco De Gregori
Defines himself as a singer or, at most, an artist.
His songs are reminiscent of popular music while his texts, at times not easily interpreted, are inspired by a
blend of intimate, poetic-literary and ethical-political elements.

Lucia Romualdi
Her installations are light scores (numerical signs and diagrams of tide and stellar charts) which are
rhythmically turned on and off, fill the space with innovative force and highly evocative sounds. The strong
impact and highly homogeneous elements of her light and sound installations condition and transform the
sites where they take place. Her mathematical lyricism, which also utilises cinematographic assembly
methods, is closely tied to music which has been a fundamental part of her oeuvre since the start of her
career.

back to the images